Inaugurata la dodicesima tappa itinerante – Sassari

Anche l’ex centrocampista della Juve Cuccureddu all’inaugurazione della 12esima tappa del “Viaggio con la storia del calcio” a Sassari, nella sede del Centro di formazione professionale guidato da Aics

Mostrare ai più giovani i cimeli del bel calcio giocato, riscoprire con loro i valori alla base dello sport più amato, arricchire l’educazione culturale con la promozione dello sport e della cultura sportiva. Per questo, il “Viaggio con la storia del calcio” ha scelto per la sua dodicesima tappa il Centro di formazione professionale AICS di Sassari, vera istituzione del territorio e fiore all’occhiello per l’Associazione nel campo dell’offerta formativa. Lì, in via Cedrino 3, il 14 dicembre ha inaugurato l’unica tappa sarda della mostra itinerante del Museo del calcio internazionale promossa dalla Direzione nazionale di AICS. A darle il benvenuto, oltre al presidente nazionale di Aics Bruno Molea e al presidente di Aics Sassari Franco Cassano, anche le vecchie glorie del calcio sardo e nazionale, come l’ex centrocampista della Juve Antonello Cuccureddu e l’allenatore Roberto Ennas. Con loro al tavolo dei relatori di una breve tavola rotonda dedicata proprio al valore della promozione sportiva e moderata dal giornalista Sergio Masia, anche il tecnico di calcio Bernardo Mereu. Attraverso la raccolta di centinaia di cimeli storici del calcio tra cui il pallone usato nella prima partita internazionale mai giocata (quella tra Scozia e Inghilterra del 1872), i modelli di palloni e scarpini utilizzati nel primo Mondiale di calcio del 1930, e le maglie autentiche di campioni del calibro di Cruijff, Maradona, Pelé e Falcao, la prestigiosa raccolta continuerà anche in questa tappa ad avere il merito di raccontare non solo la storia dello sport più seguito al mondo, ma anche quella del nostro Paese e i suoi costumi, e del ruolo del calcio nella storia d’Italia. Spazio anche a un omaggio al calcio locale, come in ogni tappa della mostra itinerante, con le maglie di Ennas ma anche di Gioia Masia, ex difensore della Nazionale italiana di calcio femminile, che farà visita all’esposizione nei prossimi giorni. “In viaggio con la storia del calcio” sarà visitabile nei locali della scuola di via Cedrino fino al prossimo 7 gennaio, dal lunedì al venerdì,  di mattina dalle ore 9.30 alle 13 e il pomeriggio dalle 16 alle 19 . Il sabato dalle 10 alle 13 . L’ingresso è gratuito, come in tutte le precedenti tappe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *