Inaugurata la settima tappa itinerante – Verona

Dal 21 settembre, nel Forte Gisella: in concomitanza, tornei e dimostrazioni di subbuteo, calcio balilla, baratto di figurine dei calciatori, e la cena solidale per la lotta contro i tumori. E le due squadre cittadine sostengono il progetto itinerante donando due loro maglie.
Dopo la pausa estiva, si rimette in “Viaggio” con Aics la storia del calcio. Prossima tappa della mostra itinerante del Museo del calcio internazionale promossa da Aics sarà Verona dove, dal 21 settembre al 7 ottobre, il Forte Gisella (via Mantovana, 117) ospiterà la prestigiosa raccolta dei cimeli dei Mondiali dal 1930 ad oggi e delle maglie originali dei più grandi calciatori contemporanei e del passato.
Appuntamento con l’inaugurazione, il 21 settembre alle 18. Oltre alle autorità locali, saranno presenti il presidente nazionale Aics Bruno Molea e tanti testimonial d’eccezione tra cui: i calciatori Andrea Seculin e Mattia Bani del Chievo Verona e Karim Laribi dell’Hellas Verona, insieme per sostenere il progetto del museo itinerante. Come in ogni tappa, infatti, la mostra non si limiterà ai pezzi unici del Museo del calcio internazionale: un omaggio all’Hellas e al Chievo sarà infatti previsto tra gli spazi dedicati alla storia del calcio, il tutto attraverso il coinvolgimento attivo delle due storiche società calcistiche che hanno già donato al museo itinerante due maglie, tra cui quella del pareggio del Chievo contro la Roma, 600esima presenza della squadra veronese in serie A. In linea con il valore culturale e solidale dell’esposizione, in mostra ci sarà anche la maglia del Verona con lo sponsor Melegatti usata esclusivamente nel precampionato e che Aics e Museo del calcio hanno comprato all’asta benefica i cui proventi sono stati devoluti alle famiglie dei dipendenti della Melegatti rimasti senza lavoro.
La mostra sarà poi arricchita da altri eventi sportivi e culturali collaterali. Dal 21 settembre al 7 ottobre, Galleria Massella presenterà sempre al Forte Gisella una mostra dell’artista Alessandro Capuano a cura di Licia Massella.  Domenica 23 settembre seguirà la manifestazione organizzata dalla 4° Circoscrizione del Comune di Verona in collaborazione con Aics Verona, e dal titolo “Calcio Balilla: quando l’Italia era al Mondiale” con tanto di tornei e dimostrazioni di subbuteo, calcio balilla, e giochi da tavolo, oltre al baratto di figurine dei calciatori.
Sabato 7 ottobre, a chiudere la mostra, sempre a Forte Gisella dalle 20 sarà la “Cena Calcio Mondiale Solidale” il cui ricavato sarà devoluto alla LILT – Lega Italiana per la lotta Contro i Tumori – per contribuire all’acquisto di un nuovo macchinario “Progetto Caschi”.
“In viaggio con la storia del calcio” sarà visitabile nei locali del Forte Gisella tutti i giorni dalle 9.30 alle 13 – compresi i giorni festivi anche nel pomeriggio dalle 15 alle 21.
L’ingresso è gratuito per tutta la cittadinanza, che potrà così visitare con l’occasione anche uno dei più imponenti monumenti della città, ammirando così, oltre ai cimeli sportivi, anche la fortezza ben conservata del Forte Asburgico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *